3 Motivi Sull’Importanza Della Crescita Personale Sul Posto di Lavoro

Per ogni dipendente, imprenditore o studente, bisogna sempre non sottovalutare l’importanza della crescita personale sul posto di lavoro: scopriamo perchè!

Per ogni dipendente, imprenditore o studente, bisogna sempre non sottovalutare la grande importanza della crescita personale sul posto di lavoro. Una qualsiasi persona che vuole applicare le proprie conoscenze in un luogo specifico, distante dall’aula o da casa, deve potersi migliorare. Per questo motivo, ti voglio parlare dell’importanza della crescita personale in un luogo di lavoro e l’impatto positivo che questo può dare a te stesso e a chi ti circonda.

Sempre su questo blog ti ho spiegato il lato difficile della crescita personale, l’aspetto più doloroso da affrontare tra sfide personali e relazioni. Ora bisogna elencare il contributo effettivo che ti può dare un modo di porti e un modo di ragionare in un preciso contesto. Insieme, vedremo tutti questi aspetti:

  • Come dimostrare le tue competenze trasversali e le tue qualità;
  • In che modo gli impiegati o i colleghi possono sviluppare il supporto reciproco;
  • Quali sono i benefici che portano ad un miglioramento del personale nel luogo di lavoro.

Come Dimostrare Le Tue Competenze Trasversali E Le Tue Qualità

competenze trasversali

Quando si parla di importanza della crescita personale bisogna fare riferimento anche a quelle che sono le soft skills – o competenze trasversali – di ognuno di noi. Con il termine di competenze trasversali si intendono tutte quelle capacità che – un’azienda lo dà per scontato – ogni dipendente assunto dovrebbe avere, come:

  • Problem solving, la risoluzione dei problemi e degli ostacoli;
  • Imprenditorialità, la capacità di mettersi in gioco e inventare;
  • Pensiero critico, il mettere in dubbio anziché dare per scontato;
  • Connessioni logiche, lo scegliere con coerenza le proprie azioni;
  • Lavoro di squadra, il contribuire positivamente anche al lavoro di altri.

La lista potrebbe continuare per molti altri punti, tuttavia è spontaneo chiedersi se un dipendente o un collega può avere difficoltà a portar fuori queste competenze. Per questo, se tu dovessi essere quel dipendente incapace di esprimere queste soft skills, ti darò qualche consiglio:

Osserva I Tuoi Colleghi Più Inseriti E Impara Da Loro

Nella crescita personale è importante riconoscere i propri limiti e, come un aiutocuoco supporta un grande chef imparando con gli occhi, allo stesso modo dovrai fare tu.

Osservare con fare critico – nel senso proprio del termine, quindi descrivendo ciò che accade attorno a te – ti permette non solo di conoscere meglio l’ambiente che ti circonda, ma anche di portare fuori la prima soft skills: il pensiero critico. Non confondere questo con quella che può sembrare una maggiore confidenza scambiata tra colleghi che si conoscono di più.

Chiedi Per Qualche Consiglio, Perché All’inizio Non Fa Mai Male

Quando si entra in un’azienda, pur avendo un valido curriculum vitae, molti possono avere la tendenza a sottovalutare, sottostimare o ignorare i nuovi arrivati. Finché non dimostri di essere bravo, sarai sempre una persona normale nel luogo di lavoro.

Essere, invece, la new entry che decide di chiedere consiglio al collega esperto ti mette sotto una luce differente. Non esagerare con le richieste, soprattutto in un lasso breve di tempo. Capire un qualcosa significa chiedere massimo un paio di volte, chiederlo costantemente è un peccato di mancanza d’attenzione.

Crea Un Percorso Di Crescita Tra Paure E Umiltà

La carriera nasce ed evolve anche da questo, perché l’importanza della crescita personale, come già discusso altrove, dipende da ostacoli, problemi e limiti. Affrontare le proprie paure e tenere la testa bassa, prima di alzarla con fierezza, è prova di grande superiorità. Accettare le critiche e assecondare alcune persone non ti rende inferiore, ma cosciente della realtà che ti circonda.

in Che Modo Gli Impiegati O I Colleghi Possono Sviluppare Il Supporto Reciproco

L’importanza della crescita personale sul posto di lavoro dipende non solo dal singolo dipendente, ma anche dai colleghi e datori di lavoro. I miei consigli per te sono semplici, ma molto complessi da applicare nella vita reale:

  • Incoraggiare i dirigenti a formare ed educare gli impiegati;
  • Costruire un ambiente che stimoli i colleghi a instaurare rapporti;
  • Incoraggiare dirigenti, impiegati e stagisti a migliorare sempre;
  • Ricompensare questi ultimi una volta che raggiungono gli obiettivi indicati.

Il punto di riferimento è sempre quello di bilanciare gli elementi della vita lavorativa. Chi vive in ambienti stimolanti riesce a migliorare anche fuori dall’ufficio, per cui è necessario un contributo da parte di chiunque. Sia il datore di lavoro che l’impiegato svolgono dei ruoli importanti all’interno di queste dinamiche.

Non bisogna essere freddi e distaccati perché si rischia di limitare il dialogo tra le parti e renderlo difficile, così come bisogna riconoscere gli spazi di ognuno. Il datore di lavoro e la persona assunta non possono sempre frequentarsi dentro e fuori dal luogo di lavoro perché si può rivalutare l’attività lavorativa. Un’altra possibilità è che non si potrà mai avere un dialogo trasparente, ma filtrato da quelli che sono i due ruoli differenti.

Cosa Succede Quando La Tua Vita è Dedicata Solo Al Lavoro?

vita dedicata al lavoro

Ci sono casi, purtroppo reali, in cui il lavoro assorbe una persona per oltre 40 ore settimanali.

Di conseguenza, qualcosa viene limitato: le relazioni sentimentali, i parenti, le amicizie, gli hobby. Qualsiasi cosa deve essere ridotta o tagliata perché, come ovvio che sia, il lavoro è una priorità da non trascurare. Questo vi obbliga a due scelte: continuare su quella strada, se temporanea, o cambiare lavoro per il vostro bene.

La prima decisione è quella su cui voglio focalizzarmi ora, con te. Nell’ipotesi in cui il tuo lavoro dovesse diventare più intenso, è bene in quel caso trasformare la tua vita quotidiana nel tuo tempo libero.

Cosa significa? Vuol dire che se dovessi trovarti dodici ore in ufficio, qualsiasi momento libero diventa fondamentale per la tua vita e, di conseguenza, è necessario rinforzare alcuni rapporti di amicizia. Per diversi motivi ti avevo già detto che vita privata e vita lavorativa devono essere distanti, ma in occasioni così diverse è bene rompere una regola del genere.

Quello Che Torna è Tutto Un Guadagno: I Benefici Della Crescita Personale

Ti ho spiegato ora quel che dovevi sapere sui vari contesti della crescita personale, ma ora è importante elencare quelli che sono i benefici di queste scelte:

  • Lavora sulla crescita personale, così da gestire meglio entrambi i lati della tua vita: quotidianità e lavoro;
  • Ottieni una migliore sicurezza in te stesso, contribuendo a migliorare anche il lavoro svolto:
  • Relazionati al meglio con le persone: così, se dovessi essere in difficoltà, nessuno ti giudicherà male;
  • Ottieni maggior credito e possibilità di crescere in altri contesti lavorativi.

Domande Frequenti Sull’Importanza Della Crescita Personale Sul Posto Di Lavoro

come scrivere delle faq

Chiedersi quanto sia profonda l’importanza della crescita personale sul posto di lavoro porta domande di un certo genere, che possono essere più specifiche. Proverò a rispondere con chiarezza a qualche dubbio che potresti aver sollevato leggendo questi articoli di crescita personale.

Quali Sono I Fattori Che Concorrono Alla Crescita Personale?

Non devi necessariamente inseguire i fattori che possono già indicarti la strada, prova a costruirla da te. Chi lavora in contesti d’ufficio, magari, potrebbe misurarsi in base a esperienze del posto e piccoli episodi quotidiani.
Per questo motivo, non devi essere tu a cercare le risposte per migliorarti, però può essere utile il contrario: trovare le domande giuste. I fattori che concorrono alla crescita personale sono un insieme di elementi che permettono di capire quali sono le condizioni migliori per esprimere i tuoi punti di forza, ma solo attraverso le domande giuste puoi capire quali sono i tuoi pro e i tuoi contro.

Come Trovo I Miei Obiettivi Personali?

Questo è un altro grande dubbio che viene sollevato quando si inizia il percorso di crescita personale. Ti ho menzionato l’importanza di porre le domande giuste per capire come muoverti, ma una volta capiti i punti di forza e i punti deboli come posso trovare i miei obiettivi?
Innanzitutto devi scoprire le tue priorità: per uno studente può essere la laurea, per un dipendente può essere un macro-incarico. Prendi ora questo grande incarico di lavoro e, così come il percorso di laurea, dividilo in obiettivi più piccoli, come se fossero prove ed esami. In questo modo ti sarà possibile individuare i tuoi interessi e portarli avanti nel migliore dei modi.

Viaggiare Aiuta a Crescere?

Assolutamente sì, l’importanza della crescita personale sul luogo di lavoro è determinata anche da fattori esterni. Non solo il viaggiare, per esempio, è di aiuto, ma svariate attività: cucinare, leggere, fare attività fisica, instaurare relazioni al di fuori dell’ufficio e così via. Cerca di nutrire la tua quotidianità per nutrire anche te stesso.
Un altro consiglio per te è quello di fare attenzione a non bruciare le ferie a forza di viaggiare o passare del tempo fuori. Gestire il tempo nel modo opportuno è una grande skill, specie durante il periodo di lavoro più estenuante dove possono sorgere grandi difficoltà. Sfrutta i weekend per fare delle piccole gite fuori città.

Conclusione

penna che scrive grazie

Bene, siamo arrivati alla conclusione di questo articolo! Spero tu abbia assorbito qualche nozione in più sull’importanza della crescita personale sul posto di lavoro.

Sii paziente e cerca di vivere la tua esperienza lavorativa andando oltre: la vita in ufficio diventa rilevante e singolare solo nel momento in cui il tuo lavoro diventa dominante sulla tua quotidianità. Qualora dovessi trovarti in ufficio per più di 50 ore settimanali, a quel punto, potrai dire di aver bisogno di una realtà migliore tra quelle quattro mura.

Fino a lì, la tua vita può essere ridimensionata facilmente lontano da una scrivania. Ti auguro di trovare la strategia vincente per crescere e migliorare sia come persona che come lavoratore!

Share your love!
Davide Zaino

Davide Zaino

Sono Davide Zaino, appassionato di saggistica e curioso di scoprire tutto ciò che il mondo ha da offrire.

Mi piace leggere e studiare su diverse tematiche per ampliare le mie conoscenze e comprendere meglio il mondo che mi circonda.

Sono anche un appassionato scrittore e mi piace mettere a disposizione le mie competenze di author per il lettore di IoHappy, fornendo contenuti di qualità sui vari argomenti del blog.

Mi piace lavorare con il team di IoHappy per aiutare gli altri a crescere e a sviluppare il loro potenziale.

Articoli: 14