Personalità INFP: 5 Caratteristiche Della Personalità Mediatore

Se sei curioso di sapere di più sulla personalità INFP, conosciuta anche come personalità mediatore, sei nel posto giusto. Questa tipologia introspettiva ha molto da offrire, tra cui una grande sensibilità e creatività. Leggi il nostro articolo per scoprire cosa rende gli INFP così speciali.

La personalità INFP, conosciuta anche come personalità mediatore, è descritta dai professionisti come un’identità alla ricerca del buono in ogni dove. Questi mediatori sono contraddistinti dalle loro qualità, come la calma, e dai loro difetti, come la timidezza, ma avrai modo di approfondire questo genere di personalità nello scorrere dell’articolo, dove non tratterò solo il suo significato e il suo obiettivo. Come era capitato di parlarne su questo blog anche in un’altra occasione, non si ha mai un genere di personalità privo di difetti, per cui andremo a osservare i pro e i contro di ogni caratteristica.

Ecco a te, di seguito, le quattro caratteristiche peculiari della personalità INFP.

  • Comunicano grazie alla loro empatia
  • Tendono ad ascoltare il prossimo
  • Basano le proprie azioni sui propri sentimenti
  • Hanno un loro punto di vista ben definito della realtà che li circonda

Elencate così, ti risulterà facile sentirti un mediatore, ma la realtà è ben lontana da questa. In questo articolo voglio, per evitare incongruenze e ambiguità, spiegare nel dettaglio quello che significa vivere con empatia, sentimenti e provando bene nel prossimo.

Capire La Personalità INFP: Personaggi Famosi

personalità mediatore

Per poter entrare più nel dettaglio, può essere utile introdurre questa figura attraverso un nome famoso e conosciuto nella cultura popolare. Con un’immagine chiara nella vostra mente sarà più facile avvicinarsi a una qualsiasi descrizione.

Tra queste persone importanti, spicca in maniera particolare la figura di uno dei grandi autori dei nostri tempi, vissuto solo il secolo scorso. J. R. R. Tolkien, lo scrittore e creatore del magico mondo de Il Signore degli Anelli – una saga costruita su una sua cultura, un suo mondo e su una vera e propria struttura che ha diviso elfi, nani, orchi e uomini lungo la Terra di Mezzo.

Al grande genio del fantasy, si unisce un altro grande autore di altri tempi: Sir William Shakespeare. Lo scenografo dei più grandi drammi della cultura occidentale, dal disperato amore di Romeo & Giulietta fino ai grandi classici che raffigurano le sue interpretazioni di grandi personaggi storici, come Giulio Cesare. Opere che, senza una forte empatia e un senso del dovere non si sarebbero mai realizzate da sole.

In sostanza, possiamo usare le persone di Tolkien – un autore che ha fatto del bene il tema delle sue opere – e Shakespeare – un grande creatore di personaggi e trame ricche di emozioni – come i due punti di riferimento delle personalità mediatore. Prima di introdurre il significato di quest’ultimo, ti elenco altri grandi nomi popolari che appartengono a questo insieme:

  • Bjork, cantautrice islandese
  • Alicia Keys, una delle voci più belle di oggi
  • Tom Hiddleston, attore che ha interpretato il personaggio di Loki nella serie The Avengers
  • Julia Roberts, un altro grande nome del cinema americano
  • William Wordsworth, un importante poeta che ha contribuito alla crescita della lingua inglese
  • Johnny Depp, l’attore più amato e ricordato da tutti i giovani, soprattutto per il suo ruolo da protagonista in Pirati Dei Caraibi

Cos’è Una Personalità INFP?

INFP significato

Come avrai potuto intuire facilmente, la personalità mediatore è un insieme di emozioni ben delineate, come appunto l’empatia. Tuttavia, ciò che rende questa figura particolare è nelle sue quattro caratteristiche di riferimento, dove Jung ha trovato il modo di distinguere i concetti di introverso ed estroverso. Quest’ultima non è da attribuire a una INFP. Di seguito troverai tutte le informazioni più importanti sulle già elencate quattro caratteristiche peculiari di questo genere di personalità.

Prima Caratteristica: Introversione Ed Empatia

La prima cosa che puoi notare, osservando una personalità del genere, è quella di vedere una scarsa necessità di esporre le proprie idee o condividere le proprie esperienze. L’introversione è qui il primo difetto che possiamo mettere in evidenza, così come l’empatia permette – al contrario – di fare da ponte nella socializzazione con altre persone. L’empatia è lo strumento di cui si serve un introverso, come nel caso della personalità INFP, di interagire e legare con altri individui.

Seconda Caratteristica: Ascoltare Tanto, Parlare Poco

Di conseguenza, se la personalità INFP fa del silenzio e dell’ascolto i suoi pregi nella socializzazione, lo è altrettanto anche nei contesti esterni a quelli relazionali. Dal lavoro all’intimità, ascoltare sarà un suo pregio e parlare – o comunicare in maniera diretta, perché anche il silenzio è da intendere come un qualcosa dal punto di vista del linguaggio – sarà un suo difetto. Si parla, in questa breve parentesi, della prima caratteristica più facile da percepire da una prospettiva esterna. Ricorda l’importanza, il peso e cosa può significare, per un’altra persona, trovare qualcuno che sia disposto a capire e assorbire le informazioni che possiede, che siano queste altre emozioni o semplici racconti.

Terza Caratteristica: Una Quantità Indecifrata Di Sentimenti

La personalità INFP è presente nel nostro pianeta con una percentuale abbastanza bassa, ovvero appena il 4%. Le statistiche sono un indizio per identificare una personalità che tende a sentirsi incompresa, privata di quel mediatore che tende a essere in altre situazioni. Di conseguenza, mancando di una razionalità che lo guidi individualmente e interiormente, le sue decisioni e le sue scelte dipendono per lo più dai propri sentimenti. Con questo non mi riferisco solo alla gioia o alla tristezza, ma anche alla rabbia, alla delusione e così via.

Quarta Caratteristica: Una Grande Intuizione

Essere empatici ti porta a una forte introversione e un’ingenuità profonda. Essere introverso ti porta ad ascoltare il prossimo con dedizione, ma a non saper comunicare in maniera diretta. Ascoltare chiunque ed essere empatico ti concede la possibilità di coltivare una grande quantità di sentimenti, ma di non riuscire a domarli davanti alle scelte. E cos’è che dona equilibrio a questa personalità mediatore? L’intuizione. Il dono che ha ricevuto dalla natura, la personalità INFP, è quella di avere una totale percezione della realtà che lo circonda e ne costruisce tutto un significato proprio, o condiviso, senza risultare mai banale.

Una Personalità INFP Nelle Sue Canzoni: Alicia Keys

Torniamo a fare qualche esempio di personalità mediatore, ma per arrivare a conoscerli meglio ci serviremo delle canzoni di un INFP: Alicia Keys. Quest’ultima è una delle grandi cantanti del panorama soul e del rhytm & blues. Entrambi questi due generi musicali fanno leva delle emozioni per trasferire al pubblico ciò che prova la cantante stessa. Neppure Keys riesce a rendere esplicite alcune esperienze vissute, non perché non ne sia capace ma per una questione di empatia che la contraddistingue e le permette di creare canzoni stupende, senza alcun dubbio, ma in alcune occasioni difficili da interpretare con facilità.

La principessa del soul è una delle persone che dedicano grande impegno nella donazione e nella filantropia. Un esempio è il tour del 2005, usato da Alicia Keys per promuovere le campagne pubblicitarie di sensibilizzazione riguardo i territori più poveri del continente africano. E non solo: nel 2016 è lei a lanciare la campagna #nomakeup per sensibilizzare il tema di una bellezza standardizzata che inquina la mente di migliaia di bambine, ragazze e donne.

Alicia Keys è solo un altro dei tanti esempi pratici di cosa significa essere una personalità sostenitore, così come lo possiamo percepire anche dalle sue canzoni più popolari:

  • Girl on fire
  • As I am
  • Fallin’
  • No one
  • Come for me
  • If I ain’t got you

Domande Frequenti Sulle Personalità Mediatore

come scrivere delle faq

In conclusione, abbiamo capito che compassione, conoscenza dei dettagli, ascolto, empatia ed emotività sono quelle caratteristiche che rendono ogni INFP un potenziale grande artista di successo. La loro fantasia ha un solo limite: il loro. Eppure, molte persone, te compreso, avranno dozzine di domande da fare riguardo questa personalità. Di seguito provo a rispondere ad alcune di queste.

Un Mediatore è Anche Una Persona Depressa?

Assolutamente no, perché è importante distinguere queste due cose. Una personalità mediatore non è depressa, o meglio non è necessario che lo sia. Chi è depresso vive un cambiamento della propria personalità a causa di fattori esterni o interni – visto che la depressione si può anche ereditare – e spesso non riesce ad andare oltre a causa di un suo forte radicarsi ai pensieri dell’individuo in questione. Essere introversi non significa essere colpiti da uno stato negativo o da pensieri ridondanti di tentativi di suicidio.

Come Capisco Di Essere Una Persona Empatica?

Avendo detto che la personalità INFP è una personalità empatica, tu e molte altre persone potreste chiedervi cosa significa essere una persona empatica. La risposta, tuttavia, è nelle esperienze di ognuno di noi. Chiediti, a questo punto, quante volte hai trovato facile immedesimarti nelle situazioni altrui. Con questo non voglio dirti se sei stato a disagio mentre un amico ti parlava di una rissa che ha subito, perché quello in realtà significa essere umano. Una forte empatia è contraddistinta dal fatto che, se lui provava paura in quell’istante, a tua volta, in un contesto totalmente esterno, anche tu sarai capace di provare un minimo di paura come l’ha avuta lui.

Tutti Gli Artisti Sono Personalità Mediatore?

Non necessariamente. Jung ha evidenziato una vasta quantità di personalità che sono contraddistinte dalle loro varie caratteristiche, dai loro vantaggi e dai loro difetti. Ogni artista, potenzialmente, può nascondere una personalità differente, e questo perché anche chi non è un INFP può diventare un autore, un cantante o un interprete.

Provo Molta Tristezza Nel Vedere Un Certo Tipo Di Foto, Ma Non Nel Parlare Con Le Persone, Sono O No Empatico?

La sensibilità in questo caso non conta moltissimo. Questo permette magari di conoscere molto le emozioni di altri e ritrasmetterle in una forma artistica, ma è necessario anche saperle comunicare – e di questo un INFP non è il massimo esperto. Ciò che permette a una cantante come Alicia Keys di esternare con la voce le sue emozioni, per esempio, è più per merito della forte cura dei dettagli e della sua intuizione per il mondo esterno, le stesse chiavi di lettura di questo mondo che possono applicare attori, scrittori e sceneggiatori. Un mediatore, di sicuro, non ha bisogno di provare paura per replicare questa emozione, ma gli è sufficiente la sua grande osservazione dei dettagli per portarla fuori in un modo che nessuno ha fatto prima.

Mi Hanno Detto Che Il Mediatore è Il Tipo Di Personalità Perfetta Per Me E Le Mie Relazioni Sentimentali, è Vero?

Assolutamente no, le relazioni sentimentali e le personalità evidenziate dalla psicologia sono due cose molto diverse tra loro. Un mediatore è una persona molto flessibile alle relazioni e che può garantire calore, sicurezza, ascolto, conforto e sostenibilità dal punto di vista emotivo, ma questo non significa nulla. Magari, il tuo partner ideale si nasconde dietro le altre quindici personalità di riferimento, o una loro estensione. Non puoi giudicare le tue esperienze come se fossero segni zodiacali.

Voglio Essere Un Grande Scrittore, Ma Non Sono Un Mediatore, Come Posso Farlo?

Molti scrittori non rientrano in questa categoria, perché le doti artistiche non sono dettate dal modo in cui hai costruito la tua personalità. Potrai vivere nel mondo dell’arte anche se la tua sensibilità non è così intuitiva. Puoi, invece, fare in modo di allenare la tua mente a una realtà più profonda, rinunciando a risposte semplici e banali, perché il mondo è bello nella sua complessità,. Anche lì dove sembri vedere solo una superficie è molto probabile che si nasconde un abisso ricco di misteri.

Conclusioni Sulla Personalità INFP

penna che scrive grazie

Quello che puoi conoscere e comprendere dagli altri lo dovresti assorbire sempre. Per una persona è sempre utile e importante ascoltare il prossimo, per cui anche se tu non dovessi essere una personalità INFP, il mio consiglio è quello di prendere esempio.

Chi è un mediatore ha la facilità di ascoltare il prossimo, senza interromperlo e portando le emozioni di quest’ultimo al di sopra delle sue. Un qualcosa di molto generoso, quanto nocivo. Il mediatore ci insegna a essere, in un certo senso, anche mediatori di noi stessi. Per questo, conoscere se stessi è il primo passo verso una maggiore conoscenza del mondo che ci circonda. Puoi iniziare a farlo dando un’occhiata a tutti gli argomenti esposti nel blog, dove troverai molte cose da approfondire o scoprire.

Ti ringrazio per aver letto fino a questo punto e ti auguro di trovare presto il tuo mediatore di riferimento!

Share your love!
Davide Zaino

Davide Zaino

Sono Davide Zaino, appassionato di saggistica e curioso di scoprire tutto ciò che il mondo ha da offrire.

Mi piace leggere e studiare su diverse tematiche per ampliare le mie conoscenze e comprendere meglio il mondo che mi circonda.

Sono anche un appassionato scrittore e mi piace mettere a disposizione le mie competenze di author per il lettore di IoHappy, fornendo contenuti di qualità sui vari argomenti del blog.

Mi piace lavorare con il team di IoHappy per aiutare gli altri a crescere e a sviluppare il loro potenziale.

Articoli: 14